Come si applica la carta da parati: I consigli per non sbagliare

Rendere graziosa ed originale una camera con della carta da parati, non è difficile come si potrebbe pensare, ma è sufficiente essere muniti di un po’ di manualità ed un pizzico di passione verso i lavoretti artigianali.

Inoltre, con la metodica del fai da te si possono risparmiare tempo e denaro, senza contare che il lavoro può rivelarsi addirittura divertente, con un risultato finale dal forte impatto estetico.

Cosa avere a portata di mano e come preparare le pareti

Gli elementi principali per applicare correttamente la carta da parati sono:

  • la colla specifica per carta da parati
  • un taglierino
  • la carta da parati della fantasia che si preferisce

Prima di iniziare il lavoro sarà fondamentale controllare le pareti, in particolar modo, se siano già state trattate con della pittura o se sono semplicemente intonacate.

Nel primo caso, sarà necessario preparare la superficie lavandola energicamente per liberarla dall’idropittura, mentre nella seconda ipotesi, basterà pulire tutte le superfici con una poderosa spazzolata in maniera da eliminare residui di pittura secca e polvere.

Chiaramente, qualora le pareti dovessero presentare piccole crepe, imperfezioni o fori lasciati da vecchi chiodi, si dovrà usare dello stucco per muri da mettere in piccole quantità nelle screpolature con una apposita spatola.

Una volta che lo stucco si sarà asciugato, bisognerà grattare con della carta vetrata a grana fine, per rendere le pareti perfettamente omogenee e lisce.

Come applicare la carta da parati

Per tappezzare le pareti bisogna passare su di esse una mano di colla, facendo attenzione ad acquistare quella adatta alla carta che si intende applicare.

Le strisce vanno tagliate eccedendo sempre di 3 centimetri in alto e tre in basso per permettere al disegno di affiancarsi perfettamente.

La metodica migliore è quella di tagliare la carta, con l’apposito taglierino, tutta insieme per poi numerarla per agevolare l’assemblaggio dei fogli.

È preferibile cominciare dalla parete dove è ubicata la porta, magari aiutandosi con un filo a piombo per essere più  precisi e con la linea di una matita.

Su questo tracciato va posto il primo foglio che verrà posizionato sul tavolo e spalmato di colla, partendo dal centro, per poi spanderla uniformemente.

Una volta applicato il primo telo, basterà ripetere l’operazione con gli altri fogli e ricoprire tutta la superficie, usando spazzola o spugna per far aderire gli elementi alle pareti e far fuoriuscire eventuali bolle d’aria.

Placche e prese andranno smontate prima dell’intervento per riposizionarle appena la superficie sarà completamente asciutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *